Lasagne al profumo d’estate

E’ un primo piatto ideale per questo periodo dell’anno (certo, se piovesse di meno…) perchè ci dà tutto il piacere della pasta al forno, ma restando molto più leggera di una classica lasagna al ragù.

Potete benissimo comporre il piatto il giorno prima, lasciando solo il passaggio in forno per l’ultimo minuto. Per cui è un piatto comodo da preparare anche per cene con amici.

Lasagna al profumo d'estate

Ingredienti (per circa 6 persone):

Per la pasta:

  • 250 gr di semola rimacinata di grano duro
  • 2 uova
  • una presa di sale
  • un cucchiaio di olio

Per le lasagne:

  • 2-3 grosse melanzane
  • provola
  • 125 ml di panna da cucina
  • parmigiano
  • pomodorini
  • basilico

Iniziamo dalle melanzane, che ci mettono un pò a cuocere. In una padella alta mettete a rosolare l’aglio con un pò d’olio. Quando è bello dorato, toglietelo e mettete nella padella le melanzane tagliate a dadini piccoli salando il tutto. Mettete la fiamma bassa e lasciate cuocere. Quando le melanzane iniziano ad ammorbidirsi, io le lascio sfumare anche in un pò di vino bianco, che dona un bel profumo.

MelanzaneUna volta avviata la cottura delle melanzane, potete iniziare a preparare la pasta delle lasagne: sistemate la semola a fontana su una spianatoia e al centro mettete le uova, l’olio e il sale. A questo punto impastate fino ad ottenere una pasta liscia e iniziate a creare le sfoglie con la macchina per tirare la pasta, riducendo sempre più lo spessore, fino ad arrivare a quello più sottile.
Stendete la pasta su uno stendipasta (o qualcosa di simile) per farla asciugare un pò, facendo attenzione a non far toccare le sfoglie tra di loro, altrimenti si appiccicano e si rovinano.

Una volta terminata anche la cottura delle melanzane, componiamo in una bella teglia la nostra lasagna: direttamente sulla teglia, versate un pò (un paio di cucchiai) di panna da cucina e sopra posizionate il primo strato di sfoglia. A questo punto mettete sulla pasta le melanzane, ricoprendo tutto il primo strato, qualche fetta di provola, un pò di pomodorini tagliati a pezzetti, basilico e ancora un pochino di panna. Fate almeno un altro strato allo stesso modo (lasagna, melanzane, provola, pomodorini e panna) e coprite con uno strato di pasta.
L’ultimo strato lo ricopro con un paio di belle foglie di basilico fresco, una spolverata di parmigiano e sempre un pochino di panna.

Tenete presente che la panna che uso per tutta la lasagna è non più di metà di una classica scatoletta da 250 ml. Non mi sembra necessario eccedere, perchè le melanzane restano comunque umide e la provola sciogliendosi fa il resto.

Per quanto riguarda la pasta delle lasagne, non la sbollento prima, visto che è freschissima e il risultato, in effetti, è perfetto: non troppo molle, nè assolutamente cruda.

Se dovete mangiarla il giorno dopo, conservatela in frigo. Comunque, prima di servirla, va naturalmente passata al forno per una mezz’ora/ tre quarti d’ora a temperatura abbastanza alta.
Durante la permanenza in forno, tenetela coperta con un foglio di alluminio, così da non farla seccare.

Sentirete che profumo di basilico e melanzane!

Lasagne al profumo d’estateultima modifica: 2008-05-20T16:05:00+02:00da il_cercat0re
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Lasagne al profumo d’estate

Lascia un commento